News

Filippo Bregant confermato alla presidenza della Cantina

Il Consiglio di amministrazione della Cantina Produttori Cormòns riunitosi giovedì 12 novembre, ha confermato alla presidenza del sodalizio cormonese Filippo Bregant. Eletto per la prima volta Presidente già quattro anni fa, Bregant ora ricoprirà l’incarico per la seconda volta.

18 Novembre 2020

Protagonista del profondo cambiamento di cui è stata coinvolta la Cantina, che ha comportato un rinnovamento complessivo della struttura, lucinichese, classe 1973, il rieletto Presidente esprime tutta la sua soddisfazione “Ringrazio tutti i componenti del Cda per aver confermato la fiducia nei miei confronti. La Cantina dopo anni di incertezze vive oggi, nonostante la crisi causata dal Covid 19, una situazione di solidità grazie anche all’acquisto dell’immobile recentemente effettuato dalla regione Friuli Venezia Giulia. Guardiamo al futuro con preoccupazione ma anche con la consapevolezza che il lavoro di ristrutturazione interna fatto negli ultimi anni, ha dato e darà in futuro uno slancio importante alla cooperativa. La Cantina Produttori è oggi un’azienda moderna ed efficiente che punta a consolidarsi sul mercato italiano ed ampliare quello estero, restando sempre un punto di riferimento fondamentale ed imprescindibile per il nostro territorio.”

Il Consiglio di amministrazione è stato confermato sostanzialmente nella sua totalità: Andrea Tofful ricoprirà nuovamente l’incarico di Vicepresidente, mentre gli altri consiglieri confermati sono Adriano Bon, Daniele Brumat, Damiano Capozzolo, Alberto Tonut, Marian Drufovka, Federico Veliscek, Marko Snidercic e paolo Spessot. Unica new entry è Marco Spessot che andrà a sostituire l’ex consigliere Luca Brumat al quale vanno i ringraziamenti del Presidente “Ringrazio il consigliere uscente Brumat per tutto l’impegno e la dedizione profusa durante i suoi quattro mandati all’interno del Consiglio di amministrazione ed auguro un buon lavoro al neo eletto Marco Spessot”.

Esprime piena soddisfazione per la rielezione del Presidente anche il Direttore generale Alessandro Dal Zovo “Viviamo un periodo di estrema incertezza e di preoccupazione perché il nostro settore è fra i più danneggiati dalla crisi causata dal Covid 19 ed è proprio in questi momenti che è fondamentale rimanere uniti e coesi per superare con i minori danni possibili l’emergenza. Ritengo pertanto molto importante per il futuro dell’azienda la rielezione del Presidente, ed in sostanza di tutto il Cda, per proseguire sulla strada intrapresa in questi anni.”

Fonte Il Piccolo